Hotel Schloss

Hotel Schloss

Hotel Spa & Wellness

Le sue mura sovrastano il villaggio engadinese di Pontresina, dalle sue finestre si gode di una magnifica vista sulla val Roseg e sui suggestivi ghiacciai della catena del Bernina: il progetto dello Schloss Hotel - un imponente castello fortezza costruito a fine Ottocento - ha saputo coniugare le esigenze estetiche e tecniche di un albergo di lusso in montagna con materiali dalle sofisticate caratteristiche.
Con l'intento di creare un ambiente piacevole, caldo, accogliente e che soprattutto mettesse in giusto risalto l'architettura del luogo e il suo contesto - ci troviamo a pochi chilometri da St. Moritz - lo Studio CIVICO46 ha ridato ampiezza e luminosità agli spazi interni, attraverso la demolizione delle tramezzature che li dividevano in tante piccoli locali.

Di primaria importanza il ruolo dei materiali chiari e caldi che hanno aiutato a ridare luminosità ai nuovi ambienti: "Abbiamo creato un nuovo linguaggio architettonico ispirato dal passato e dal contesto (l'architettura engadinese)" spiegano gli architetti. La scelta è nata da un'approfondita ricerca sulla tradizione architettonica engadinese per il tipo di materiali, per i colori e il tipo di posa.
"Inizialmente - spiegano ancora gli architetti di Studio CIVICO46 - ci eravamo orientati verso materiali naturali quali la pietra e il legno per poi approdare alla soluzione definitiva adottata con i prodotti della serie Hi tech di Ariostea, pietra crema Europa e legno di rovere".
Le Pietre High-Tech - Crema Europa a cassettone di Ariostea sono pietre fabbricate composte esclusivamente di materie prime naturali e minerali che vengono trasformate da un processo di produzione analogo a quello della formazione delle rocce sulla terra, dando vita ad un materiale estremamente compatto, omogeneo nell'intera massa. Il calore della pietra e la forza della tecnologia brevettata rendono ogni pezzo unico.

Di raffinata e naturale eleganza, i Legni High-tech - Rovere Biondo posati nel ristorante riproducono in modo incredibilmente fedele l'aspetto, le sensazioni tattili, le venature del legno naturale.
Nei listoni Ariostea si ritrova la struttura e il calore del legno, con caratteristiche tecniche che li rendono superiori per resistenza all'abrasione profonda, all'acqua, al calore, e agli agenti chimici. Non necessitano trattamenti, né prima, né dopo la posa e neppure negli anni successivi.
La scelta di abbinare legno e pietra deriva dall'osservazione delle tipologie di pavimentazione utilizzate nell'architettura tipica di questa valle, in cui spesso si trovano abbinati materiali diversi come la pietra e il legno o il ciottolo di fiume. La scelta dei materiali Ariostea ha permesso di dare una grande eleganza agli ambienti, enfatizzata nella hall dal tipo di posa a losanghe effetto legno, con all'interno un 60x60 effetto pietra; nel ristorante invece tutto legno posato a "spina di pesce alla francese" con campiture segnate da fascioni di "pietra".
Queste soluzioni hanno permesso di risolvere brillantemente le esigenze estetiche (colori, finiture, formati, tipi di posa) con quelle funzionali (durevolezza, facilità di manutenzione e pulizia).

Luogo: Pontresina - Svizzera - Svizzera
Architetto: Studio CIVICO46

Hai bisogno di maggiori informazioni?
Contattaci!

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy